Home

Paralisi facciale terapia

La paralisi di Bell, fortunatamente, regredisce molto spesso senza alcuna terapia in un arco di tempo variabile da poche settimane a 9 mesi circa (generalmente 2-3 mesi), dopo i quali il nervo faciale di norma torna a funzionare come prima (poiché occasionalmente in alcuni casi i danni possono diventare permanenti, si preferisce in genere iniziare con tempestività un trattamento. Terapia della Paralisi Facciale dovuta a un'Infezione. Se la paralisi facciale ha un'origine infettiva, è fondamentale, ai fini della guarigione, curare l'infezione responsabile della condizione. Prognosi. La prognosi in caso di paralisi facciale varia in funzione della causa scatenante

Paralisi facciale (paralisi di Bell): sintomi, cause e terapia

La paralisi facciale è una malattia in cui un lato del viso non si muove. La paralisi del volto può essere temporanea o permanente. La paresi è un disturbo che consiste nella riduzione parziale della mobilità muscolare La terapia della paralisi facciale varia in base alla causa scatenante. Nel caso di paralisi di Bell, la maggior parte delle persone colpite guarisce completamente. Alcuni casi di paralisi di Bell sono lievi e non richiedono alcuna terapia, altri casi possono invece richiedere l'assunzione di farmaci o terapie fisiche Qualche tempo fa era credenza comune che fosse causata dal freddo; in realtà, non è solo il freddo che la provoca poiché la paresi di Bell, più comunemente chiamata paralisi facciale, può manifestarsi in qualsiasi momento dell'anno e colpire indifferentemente bambini, giovani, adulti e persone anziane Paralisi di Bell o A Frigore: una Nuova Terapia Il Croystem agisce sulla funzione muscolare mediante un'azione diretta sui centri di controllo. Questa modalità di intervento consente di avere risultati in tempi molto brevi Paralisi facciale periferica, apparentemente isolata ma grave e completa, assenza di tono muscolare: ricovero urgente in ambiente ORL Paralisi periferica isolata, incompleta con conservazione di tono muscolare con restante esame obiettivo negativo: verosimile paralisi a frigore: terapia medica (corticoterapi

Paralisi Facciale: Cos'è? Cause, Sintomi e Cur

  1. Paralisi del nervo facciale nel cane e gatto: diagnosi e terapia. La diagnosi di paralisi del nervo facciale nel cane e gatto viene emessa dopo visita clinica, esame otoscopico (eventualmente in sedazione se il paziente non sta fermo) e radiografie (anche queste da fare in sedazione per le numerose proiezioni richieste)
  2. CHE COS'È La paralisi del VII nervo cranico (nervo facciale), detta anche paralisi di Bell, consiste in una disfunzione del VII nervo cranico che provoca paralisi, vale a dire debolezza muscolare di un lato del volto.. QUALI SONO LE CAUSE Nella maggior parte dei casi la causa è un'infiammazione del nervo facciale provocata da un'infezione virale.I virus più frequentemente implicati sono l.
  3. Quando si parla di paralisi del facciale si fa riferimento alla paralisi di una parte del viso causata dal mancato funzionamento del nervo che controlla i muscoli della faccia, in particolare i muscoli intorno agli occhi e alla bocca, talvolta anche causata del freddo (paralisi a frigore).. Il nervo colpito nella paralisi è il nervo facciale, settimo nervo cranico
  4. Debolezza o paralisi in un lato del tuo viso? Dolore sotto l'orecchio? Senso allertato del gusto? Irritazione negli occhi? Possono essere sintomi della paralisi di Bell, che nell'80% dei casi è una patologia recuperabile.. Dobbiamo sapere che la maggior parte dei muscoli del viso sono controllati dal nervo facciale, un singolo nervo che passa attraverso un'apertura, stretta da un osso.

La paralisi di Bell è una forma di paralisi facciale risultante da una disfunzione del VII nervo cranico (nervo facciale), che provoca l'incapacità di controllare i muscoli del viso dal lato colpito.Diverse condizioni patologiche possono causare paralisi facciale, ad esempio un tumore cerebrale, l'ictus e la malattia di Lyme.Tuttavia, se nessuna causa specifica può essere identificata, la. La paralisi periferica idiopatica del nervo facciale rappresenta probabilmente una delle più comuni patologie che colpiscono i nervi cranici. Ha un esordio acuto e un decorso progressivo rapido. L'agopuntura si sta rivelando sempre più efficace nel trattamento della paralisi facciale. Anche chiamata paralisi di Bell (dal nome dell'anatomista scozzese Charles Bell che per primo la identificò) è una debolezza o paralisi unilaterale improvvisa del VII nervo cranico, il nervo facciale, spesso di causa sconosciuta. I sintomi della paralisi del nervo facciale comprendono [ Le paralisi del facciale Diagnosi, terapia, riabilitazione. 3 - 4 Luglio 2017 Centro Servizi, Policlinico di Modena Il nervo facciale è un nervo cranico che rappresenta in maniera paradigmatica il concetto di approccio multidisciplinare in medicina

La paralisi del nervo facciale è un problema relativamente comune che può interessare qualsiasi struttura innervata dal nervo facciale. Possiamo facilmente distinguere una forma centrale che interessa solo la metà inferiore del volto controlaterale, da una forma periferica che sarà completa e omolaterale. Il percorso del nervo facciale è lungo e relativamente contorto, quindi ci sono u La paralisi di Bell è una forma di paralisi facciale risultante da una disfunzione del VII nervo cranico (nervo facciale), che provoca l'incapacità di controllare i muscoli del viso dal lato colpito. Diverse condizioni patologiche possono causare paralisi facciale, ad esempio un tumore cerebrale, l'ictus e la malattia di Lyme

Terapia della paralisi facciale

La paralisi facciale: viene a causa di un virus e va curata subito per evitare conseguenze . Nel 90% dei casi è dovuta al virus dell'Herpes ed è un'infiammazione chiamata anche «paralisi di. La paralisi del nervo facciale può essere centrale o periferica, facilmente distinguibili da un punto di vista clinico: infatti i nuclei motori del facciale sono due, uno superiore innervato bilateralmente e uno inferiore che riceve solo una innervazione controlaterale.Ne consegue che una paralisi centrale sarà incompleta, interessando solo la metà inferiore del volto controlaterale

Paresi facciale Cosa è e come si cura, iter complet

  1. Terapia; Introduzione. La paralisi di Bell è la forma più comune di paralisi facciale, si stima infatti che un individuo su 60 ne soffra almeno una volta nel corso della sua esistenza. Si tratta di una paralisi temporanea che riguarda il nervo faciale, detto anche VII nervo cranico, e responsabile dell'innervazione di
  2. ata da un'alterazione a carico del VII nervo cranico (nervo facciale)
  3. Terapia Non esiste ancora una cura definitiva e completa per la paralisi causata da danni alla colonna vertebrale e al midollo spinale. La riabilitazione consente, nell'arco di molti mesi, un certo recupero della capacità di muoversi (funzioni motorie) andata perduta, ma sono poche le persone in cui si verifica un recupero totale

Paralisi del nervo facciale - Malattie neurologiche

  1. La paralisi idiopatica del faciale può talvolta essere bilaterale (diplegia facciale), ma difficilmente l'interessamento è simultaneo, cosa che invece accade più frequentemente in altre condizioni che possono mimare la paralisi di Bell, quali la sindrome di Guillain-Barrè o la malattia di Lyme
  2. Paralisi recidivante del nervo facciale Sono una signora di anni 35 sposata con 2 figlie, ho un gravissimo problema: è la terza volta nel giro di una decina di anni che vengo colpita da paresi facciale con bruciore nei pressi della bocca e dell'orecchio con spostamento della bocca e non controllo dell'occhio
  3. Paralisi facciale - Terapia più appropriata. 19.11.2013 17:26:05. Utente. Ho 35 anni ed in data 18/11 mi hanno diagnosticato una emiparesi facciale dovuta presumibilmente ad una infezione da.
  4. a l'impossibilità di controllare i muscoli del volto che si trovano sul lato interessato.Solitamente il problema è monolaterale, ma non mancano comunque casi di interessamento bilaterale. La paralisi di Bell comporta una variazione.

Paralisi di Bell colpisce il nervo facciale: cause e terapia

La paralisi del settimo nervo cranico (o nervo facciale) rappresenta il più frequente disturbo a carico dei nervi cranici. Le cause possono essere svariate, e vengono suddivise tra patologie di origine centrale (cioè cerebrale) o periferica (affezioni proprie del nervo) Chirurgia della Paralisi Facciale recente ed inveterata, mediante interventi correttivi statici e dinamici. Correzione delle sincinesie, innesti ed anastomosi nervose, trasposizioni muscolari, trapianti muscolari con tecnica microchirurgica, sospensioni statiche a scopo estetico L'emispasmo facciale è una condizione neurologica in cui i muscoli su un lato del viso iniziano a contrarsi involontariamente. L'intensità di questa condizione può variare ampiamente, interessa entrambi i sessi, ma colpisce più frequentemente le donne di mezza età. Cause L'emispasmo facciale è causato da un fenomeno lesivo o compressivo del nervo facciale. Ci sono due

La paralisi facciale è l'abolizione della motilità dei muscoli innervati dal nervo facciale, mentre si parla di paresi quando c'è una limitazione del movimento stesso. La causa più frequente di paralisi facciale è un infezione virale ( paralisi di Bell ), seguita dai traumi e dagli interventi chirurgici, meno frequenti i tumori e le paralisi Di solito, la paralisi del nervo facciale può essere diagnosticata e differenziata da altri disturbi in base ai sintomi. Ad esempio, la paralisi del nervo facciale può essere distinta da un ictus perché quest'ultimo causa solitamente debolezza solo nella parte inferiore di un lato del viso invece che su tutto il viso

La paresi facciale, detta anche paralisi di Bell, è un disturbo che interessa il nervo facciale, implicato nel controllo della muscolatura del volto. Per definizione la paresi facciale è il risultato di una lesione del neurone periferico, lesione che può essere localizzata in qualsiasi punto del suo tragitto, dal nucleo fino alla giunzione neuromuscolare La paralisi di Bell è una comune causa di una paralisi facciale. Meno comunemente, la paralisi facciale è causata da altre cose che possono danneggiare o influenzare il nervo facciale. Ad esempio: un trauma cranico, sarcoidosi , malattia di Lyme , escrescenze nell'orecchio, tumori della ghiandola parotide e tumori nel cervello

Terapia chirurgica per la paralisi del nervo facciale

Possono essere proposti nella terapia della paralisi di Bell severa CSO-HNS Weak recommendation, Moderate confidence; Gli antivirali possono essere di aiuto se aggiunti agli steroidi nei pazienti con paralisi facciale (level 2 [mid-level] evidence) Considerare la terapia antivirale nei bambini con rash cutaneo; Dosi e durata terapia steroide Nella paralisi centrale si ha una diminuzione degli impulsi dalla corteccia motoria ai motoneuroni spinali. Nella paralisi di tipo periferico si ha una lesione su un certo numero di unità motorie (costituita da un motoneurone e da tutte le fibre muscolari da esso innervate) che non possono essere attivate nonostante il normale afflusso di impulsi provenienti dalla corteccia

prognostici della paralisi di Bell, l'autore prende in esame la classificazione tradizionale cinese della patologia e la sua terapia. Segue un'analisi delle prove di efficacia dell'agopuntura nella paralisi del facciale in base alla letteratura internazionale e alle revisioni sistematiche fin qui condotte. Vengono analizzati e discussi Paralisi facciale recente. Nella paralisi facciale recente il collegamento tra un ramo del nervo trigemino non lesionato e il nervo facciale paralizzato (anastomisi masseterino-facciale) tramite un'incisione estetica usata per il lifting della faccia, permette di ripristinare la funzionalità del nervo Terapia orale La terapia per via orale per il trattamento dell'emispasmo facciale risulta tutt'ora poco efficace per la cura della condizione. Di solito, vengono prescritti la carbamazepina. La parola paralisi o plegia indica la perdita completa, per lesione nervosa, della motilità volontaria che può interessare un territorio muscolare più o meno esteso. Secondo la localizzazione, la si definisce: emiplegia: la paralisi interessa solo un emilato (lato destro o sinistro); diplegia: la paralisi interessa due parti simmetriche del corpo, per esempio gli arti inferiori T La terapia della paralisi di Bell è rivolta alla riduzione della durata della patologia e si basa sostanzialmente sulla somministrazione di cortisonici in alta dose da somministrare entro 72 ore dall'insorgenza dei sintomi. Nei casi in cui si sospetti la presenza di una infezione virale si associa un farmaco antivirale in alta dose. Solitamente si associa anche un integratore della Vitamina.

Paralisi facciale, sintomi, cause ed eserciz

Terapia e cura delle paralisi. Paralisi facciale unilaterale, periferica, che risulta dalla paralisi del VII nervo cranico. L'esordio è acuto. La forma completa è caratterizzata da paralisi omolaterale di tutti i muscoli mimici, compresi quelli che consentono la chiusura completa delle palpebre Parkinson, mòrbo di Affezione cronica del sistema nervoso centrale, dell'età matura o avanzata, caratterizzata da tremore, rigidità muscolare e rallentamento dei movimenti (bradicinesia), [...] alla levodopa, le allucinazioni non legate all'assunzione della terapia e la paralisi verticale dello sguardo. È fondamentale una attenta raccolta anamnestica circa l'eventuale. Con paralisi delle corde vocali si intende la perdita totale o parziale (ipomobilità) di motilità di una o di entrambe le corde vocali vere, determinata da varie cause, frequentemente infettive o traumatiche. La paralisi delle corde vocali può derivare da lesioni in un qualsiasi punto della via neurale della laringe, del nucleo ambiguo, dei suoi tratt

La paralisi del nervo facciale consiste nella interruzione della comunicazione nervosa fra il nervo facciale e i muscoli che innerva, con conseguente deficit funzionale degli stessi.. Il VII nervo cranico controlla la maggior parte dei muscoli del viso: permette alla fronte di muoversi, alle palpebre di chiudersi e alla bocca di sorridere La riabilitazione delle paralisi periferiche del nervo facciale, che costituiscono le più frequenti lesioni dei nervi cranici (incidenza 11,5-40 casi/100.000), è molto importante poiché il volto, con la sua ricca motilità, rappresenta il più immediato approccio della persona con gli altri, e la paralisi dei muscoli della faccia comporta una disabilità non solo motoria ma anche. PARALISI e PARESI (dal gr. παράλυσις rilasciatnento e poi paralisi e dal gr. πάρεσις rilasciamento). - Affinché un movimento volontario possa compiersi in modo perfetto e completamente consono allo scopo da raggiungere, occorre l'azione concorde di parecchi fattori. Il movimento elementare, risultante dell'impulso che parte dal sistema motorio piramidale, viene regolato. Le paralisi ricorrenziali, più frequenti a sinistra, sono perlopiù dovute a lesioni del nervo ricorrente da traumi accidentali o traumi chirurgici, compressione o stiramento, cause infiammatorie o tossiche, adenopatie tracheobronchiali da processi sistemici, infiammatori specifici, o tumorali. La terapia è in rapporto alla causa determinante

Paralisi Facciale. La paralisi facciale colpisce una persona su 55 nel corso della vita. In gran parte dei casi, se ben curata, è reversibile. Vi sono però il 30% dei pazienti che riportano deficit permanenti di vario tipo Buonasera ,mio figlio 14 anni ha la paralisi facciale da giugno 2019,non funzionava nulla fino a che non l'ho portato da un maxillo facciale per valutare l'operazione. Doveva essere operato a febbraio 2020 abbiamo fatto il prericovero ma improvvisamente la bocca ha dato i primi sintomi di movimento quindi ora dobbiamo aspettare giugno per valutare la situazione Nei soggetti con forma severa e completa paralisi facciale, il beneficio del valaciclovir era più evidente, con il 90,1% dei pazienti che mostrava un recupero con valaciclovir e steroidi, in confronto al 75% dei soggetti in terapia con placebo e prednisolone. Altre terapie . Altre terapie per la paralisi di Bell hanno ricevuto meno attenzione La paralisi di Klumpke è una varietà di paralisi parziale delle radici inferiori del plesso brachiale. Il plesso brachiale è una rete di nervi spinali che ha origine nella parte posteriore del collo, si estende attraverso l'ascella e dà origine ai nervi dell'arto superiore Paralisi flaccida: cos'è, le cause e la terapia Di ValentinaRorato martedì 16 febbraio 2016 Da che cosa dipende la paralisi flaccida e come si può far fronte a questa malattia con le giuste.

Riabilitazione dopo paralisi del nervo facciale | Provita

Paralisi facciale: temporanea o permanente

Risultati dell'applicazione del macchinario CroSystem in patologie quali Paralisi Periferica, Lesione del Plesso Brachiale, Piede Cadente. Sulla base delle pubblicazioni censite in Medline (National Library of Medicine), il CroSystem può aumentare la forza, la resistenza, il tono muscolare; il CroSystem può quindi essere impiegato con efficacia in casi di deficit per paralisi, paralisi. (o paralisi idiopatica, o sindrome di Bell), paralisi che colpisce tutto il territorio innervato dal nervo facciale, per cui manca la motilità volontaria di tutti i muscoli mimici dallo stesso lato della lesione (paralisi periferica, a differenza della paralisi centrale, in cui sono colpiti i muscoli facciali inferiori controlaterali, e restano integri i superiori) Un discorso completamente diverso vale per quanto concerne la paralisi del nervo facciale: una situazione che richiede cure farmacologiche, l'esecuzione di esercizi particolari e massaggi. La diagnosi della Sindrome di Ramsay-Hunt va svolta con velocità , in quanto dalla stessa dipende l'efficacia delle cure

Paralisi facciale

Sto facendo terapia con Normast300 e Dobetin1000. Il mio neurologo mi ha mandato in un centro fisioterapico per fare delle TENS al volto ma non vedo grossi risultati poi solo una piccola parte del testo parla del trattamento della paralisi del facciale,. Eziologia Come detto prima, nella maggior parte dei casi la causa precisa della paralisi spesso non è riconosciuta. [oggitreviso.it] L'esatta eziologia è ancora sconosciuta, ma sembra essere correlata a un virus come quello della meningite e dell'herpes simplex.. Paralisi di Bell Un ente comune di paralisi del nervo facciale è paralisi di Bell, che è unilaterale ed è considerato di.

Paralisi facciale: terapia Nel caso sia determinata da infezione, la paralisi facciale e il conseguente lagoftalmo paralitico si risolvono spontaneamente o tramite cura farmacologica in un tempo generalmente breve (da una settimana a due mesi circa) Ci sono due tipi di terapie che possono essere attuate: la terapia medica orale ed il trattamento iniettivo locale di farmaci. Terapia orale. La terapia farmacologica orale per il trattamento dell' emispasmo facciale è risultata poco efficace. I farmaci maggiormente utilizzati sono: la Carbamazepina, la Fenitoina, il Baclofene ed il Clonazepam cheratite e ulcere corneali & Paralisi di Bell Sintomo: le possibili cause includono Ectropion. Controlla lelenco completo delle possibili cause e condizioni ora! Parla con il nostro Chatbot per restringere la ricerca

Paralisi di Bell: Cause e Possibili Terapie

Come intervenire sulla paralisi facciale mediante un intervento non invasivo. La paresi facciale è causata per definizione da una lesione del neurone periferico che può avvenire in qualsiasi punto del suo tragitto, a partire dal nucleo fino alla sua giunzione neuromuscolare.. Essa può essere totale o parziale, ovvero interessare un solo emilato o tutto il volto e in alcuni casi può. mio video personale... non lo auguro a nessuno.sono già 2 mesi in questo video..speriamo ricupero entro 3 mesi... Il nervo facciale è il settimo paio di nerv.. Paralisi del VII nervo cranico facciale. La paralisi del VII nervo cranico o facciale è una malattia che può colpire senza nessuna causa apparente, comunemente nota come paralisi a frigole, o a seguito di interventi di chirurgia oncologica della base cranica sul decorso del nervo facciale (neurinoma acustico). Porta all'impossibilità a chiudere le palpebre, per retrazione della palpebra.

Paralisi di Bell: sintomi, causa e cura della paresi facciale

Fig. 3: Paralisi facciale monolaterale (snd Moebius Like): pre-operatorio e post-operatorio. In questo caso il nervo donatore utilizzato è il faciale sano controlaterale, mediante tecnica cross-graft Fig. 4: Paralisi facciale monolaterale in esiti di intervento sulla base cranica La paralisi dei nervi laringei inferiori (paralisi ricorrenziali) sono più frequenti di quelle dei laringei superiori, ed, in genere, monolaterali. Le paralisi laringee possono essere suddivise in base alla causa della lesione; si avranno, quindi, paralisi di origine compressiva, infiltrativa, infettiva, traumatica e sconosciuta La terapia della voce è l'equivalente della terapia fisica per la grande paralisi muscolare. Il terapeuta chiede al paziente di fare esercizi speciali e altre attività per rafforzare le corde vocali, migliorare il respiro e il controllo mentre parlano, prevenire tensioni insolite in altri muscoli vicino alle corde vocali interessate e proteggere le vie aeree da liquidi e solidi Il trattamento per la paralisi cerebrale infantile comprende: Terapia fisica. Farmaci, che possono aiutare a controllare alcuni dei sintomi della PC e prevenire le complicazioni. Certi tipi di chirurgia, che a volte possono essere usati per un bambino con gravi problemi. Dispositivi e attrezzature, quali tutori, gessi e stecche. Gestione del. La paralisi periferica invece è omolaterale alla lesione, in genere è traumatica ed è anche dovuta a lesioni del ponte, per esempio infatti se c'è un ictus nel ponte,una lesione vascolare del ponte, viene colpito il nucleo del facciale e contemporaneamente il fascio cortico-spinale che scende e allora in questo caso si avrà una sindrome cosiddetta alterna

Brucaliffo Giochi & Giocotherapy soluzioni intelligenti

terapia chirurgica. Chiaramente, benché il danno paralitico dell'emivolto, in linea teorica,sia un dato oggettivo, tuttavia a causa della complessità della stessa mimica facciale è frequente incorrere in valutazioni soggettive che inficiano il giu-dizio del grado della paralisi e quindi i risultati delle eventuali terapie. Pe Mi hanno prescritto una terapia a base di deltacortene 25 mg a scalare per 9 GG Articoli su paralisi. La paralisi del nervo facciale MEDICITALIA s.r.l. Foro Buonaparte, 70. La paralisi centrale si determina quando si ha una lesione sovra-nucleare, al di sopra del nucleo; per cui è centrale quando viene preso il fascio corticonucleare o corticobulbare. Quando vi è una lesione centrale i soggetti presenteranno solo una deviazione della rima labiale, l'occhio e la fronte saranno preservati ipotonia mandibolare e facciale; morte in 1-5 giorni per paralisi respiratoria se il cane non viene curato; Paralisi da zecca nel cane: diagnosi e terapia. La diagnosi viene emessa in base ai sintomi, all'anamnesi e alla presenza di zecche sul cane. Se si può fare un'elettromiografia ecco che si ha la totale assenza dell'attività spontanea Terapia della paralisi del facciale La terapia può essere di tipo medico o chirurgico. La terapia medica include l'utilizzo della tossina botulinica, utilizzo di lubrificanti oculari e chiusura oculare notturna, terapia contro il dolore, utilizzo di steroidi, antivirali ed antibiotici a seconda della causa

  • Welcome italia numero verde.
  • Alessandro campagna kick boxing.
  • Nyår på skansen 31 dicembre.
  • Corian avantages inconvénients.
  • Forte di fenestrelle orari e prezzi.
  • Ragno tessitore gigante.
  • Chiara appendino curriculum.
  • Riforma 0 6 laurea.
  • Rocky mountaineer vacanze in treno.
  • Spetsnaz motto.
  • Kevin dubrow.
  • Charm pandora ala prezzo.
  • Scilla e cariddi disegno da colorare.
  • Rebus esempi.
  • Indigo beach club playa del carmen.
  • Apparato tegumentario umano.
  • Galaxy note 8 mediaworld.
  • Park2go firenze.
  • Madonna della misericordia significato.
  • Bordel de yaounde.
  • Raw 2017.
  • Instasize app.
  • Coppa del mondo per club fifa campionatul mondial al cluburilor fifa 2020.
  • Screenshot pc windows 10.
  • Artrodesi sottoastragalica riabilitazione.
  • Vellutata di zucca calorie knorr.
  • B12.
  • Sfarfallio premiere pro.
  • Spazzolino curaprox ultra soft 5460.
  • Haiku basho.
  • Elenco animali monotremi.
  • Ti amo in francese.
  • Test nikon d5100.
  • Sfondi per acquari da stampare.
  • Vercelli provincia.
  • Armada arv 116jj.
  • Centrale pallavolo.
  • Arti della tigre.
  • Abbigliamento egiziano wikipedia.
  • Сметана.
  • Sopracciglia tatuate appena fatte.